Milazzo: la cena stellata con Peppe Raciti da ‘Ngonia Bay

746

La raffinata cucina contemporanea di terra e di mare è stata protagonista della prima cena stellata del Ristorante Giardino d’Inverno del Boutique Hotel Ngonia Bay, una perla di bellezza incastonata nell’area dove un tempo sorgeva l’antica tonnara, con vista sulle isole Eolie. Ospite d’eccezione Giuseppe Raciti, executive chef del Ristorante Zash, fresco di stella Michelin, che per l’occasione ha portato con sé la sua brigata formata da Rosita Cavallaro, Bruno Agatino e Marco Sciacca. I quattro insieme ai resident chef Jom Jom Kabir e Salvatore Branchello e al pastry chef Mario Cortese hanno realizzato dei piatti di fine dining, miscelando con sapienza ingredienti poveri e pregiati. Un crescendo di emozioni che hanno conquistato il palato dei commensali.
Ad aprire la serata, una preparazione cara a Raciti, l’Iris salato al pistacchio, con guanciale e vastedda del Belice. Si tratta dell’interpretazione in versione finger food salato del tradizionale dolce catanese che si gusta a colazione. Tra i piatti iconici proposti dallo chef Raciti, anche l’uovo pochè croccante con composta di gelsi rossi, spuma di provola e lamponi e la pluma di maialino iberico con ketchup di lamponi e cipollotto arrosto.
Ingredienti ancor più pregiati hanno ispirato gli chef Kabir e Branchello che hanno deliziato gli ospiti con l’Astice con mela caramellata agli agrumi e melone affumicato e gli Gnocchetti allo zafferano con scampo e tartufo bianco.
La cena è stata accompagnata dai vini dell’azienda Palmento Costanzo: Mofete rosato e Mofete bianco, Bianco di Sei e Contrada Santo Spirito che nascono nel cuore del Parco dell’Etna. Presenti alla serata i produttori Valeria e Mimmo Costanzo che hanno raccontato la loro storia, un sogno iniziato per passione che si è ben presto trasformato in un lavoro vero e proprio che ha portato grandi soddisfazioni e riconoscimenti, come i 5 grappoli Bibenda 2020 e la Corona di Vini Buoni d’Italia 2020.
La raffinata cena è stata chiusa in dolcezza con l’apprezzato dolce del pastry chef Mario Cortese che ha proposto una delicata Mousse di cioccolato crema di Yuzu e crema fredda al mandarino. Il bartender Danilo La Bella ha salutato gli ospiti con il Grey sour al mandarino verde.
Soddisfatto per la serata, per l’accoglienza ricevuta dalla famiglia Calabrese e per il calore della gente, lo chef stellato ha ringraziato tutto lo staff dell’Ngonia Bay, complimentandosi per la cucina e il servizio, e i suoi ragazzi, una squadra affiatata senza la quale non avrebbe potuto raggiungere il traguardo della stella Michelin.
“L’emozione della stella – ha affermato lo chef – è paragonabile alla nascita di un figlio. Io andrò avanti con umiltà. Solo facendo tanti sacrifici si arriva a certi obiettivi” – ha commentato ancora Raciti.
Partner della deliziosa serata è stato il Gruppo caselli Formula 3 che ha presentato in anteprima la nuova BMW Serie 8 Gran Coupè.

(FOTO: Sonia Andaloro)