Il Lambrusco Rosé di Cantina della Volta

47

La delicatezza delle note aromatiche, la meticolosa cura durante tutte le fasi di spumantizzazione, la naturale versatilità a tavola. Cantina della Volta presenta il nuovo millesimo del Lambrusco Rosé di Modena Spumante Doc Metodo Classico.

La finezza di un perlage che solo la lunga e lenta sosta in bottiglia riesce a rendere interminabile, il naturale talento spumantistico del Lambrusco di Sorbara, il fascino di un colore, il rosé, dalle sfumature tanto intriganti quanto uniche nel mondo del vino. Sono tre ingredienti, tutti imprescindibili, che rendono il Lambrusco Rosé di Modena Spumante Doc Metodo Classico Vendemmia 2011 di Cantina della Volta un compagno ideale sia durante le occasioni di festa che insieme a preparazioni culinarie dalla decisa personalità.

“Le caratteristiche del Sorbara sono certamente uniche all’interno della numerosa famiglia al quale appartengono le uve Lambrusco, inoltre attraverso la spumantizzazione con il Metodo Classico riescono ad emergere con una forza e una tipicità che non lasciano mai indifferenti né gli appassionati, né i critici più severi” commenta Christian Bellei, deus ex machina di questa piccola grande realtà con sede a Bomporto, in provincia di Modena, che ormai si è ritagliata un ruolo di primo piano non solo nel panorama vitivinicolo italiano, ma soprattutto tra le aziende che hanno saputo nobilitare l’arte del Metodo Classico. “Bisogna possedere un amore incondizionato nei confronti della rifermentazione in bottiglia per poter creare spumanti raffinati – continua Bellei –. Le nostre uve di Sorbara, inoltre, sanno essere ottime interpreti di questa pratica di cantina così antica quanto attuale al tempo stesso”.

Le uve di Lambrusco di Sorbara che danno origine a questo spumante vengono coltivate nei terreni alluvionali del fiume Secchia, zona storica e di elezione di questo vitigno che con i suoi terreni sabbiosi e sciolti riesce a conferire caratteristiche molto distintive poi nel bicchiere. Dopo la vendemmia, che solitamente cade nell’ultima settimana di settembre e viene condotta rigorosamente a mano in piccole cassette per evitare qualsiasi danneggiamento durante il trasporto, le uve vengono pressate sofficemente e riposte in tini d’acciaio a temperatura controllata.
Qui avviene la fermentazione e un riposo di sei mesi, dopo i quali il vino, in seguito all’aggiunta di lieviti, è pronto per entrare in bottiglia e iniziare il lungo e affascinante percorso della seconda rifermentazione. Poste in posizione orizzontale, le bottiglie di Metodo Classico Rosé rimangono a contatto dei propri lieviti, a una temperatura costante di 12°C, per almeno 34 mesi. Dopo le classiche fasi di remuage e dégorgement, si procede infine con l’aggiunta della liqueur d’expédition e l’imbottigliamento finale.

“La naturale colorazione a metà strada tra il rosa salmone e il corallo delle uve Lambrusco di Sorbara donano a questo Metodo Classico Rosé un’impronta originale, che poi lascia spazio a un timbro aromatico sempre sottile e fine” commenta ancora Bellei. Le delicate note fruttate che ricordano in particolare i piccoli frutti – dal lampone al ribes fino ad arrivare alle dolci fragoline di bosco – sono certamente i descrittori più tipici del Rosé di Cantina della Volta.

Al palato, la trama fine delle bollicine, insieme ad una freschezza trascinante, unita a tocchi sapidi nel finale, rendono questo Metodo Classico un valido compagno di molte preparazioni culinarie. Un esempio? Un risotto con formaggio di capra e polvere di semi di zucca, una preparazione semplice e al tempo stesso ricca di sensazioni inusuali. Sfumato subito dopo la tostatura proprio con il Lambrusco Rosé, e terminato con un ulteriore tocco in mantecatura assieme a burro e Parmigiano Reggiano, viene completato nel piatto da una crema di formaggio di latte di capra ben stagionato e semi di zucca tritati a polvere. La sfumatura acidula del risotto controbilanciata dalla avvolgente cremosità, trova un valido alleato nella fresca dinamicità del Lambrusco Rosé di Modena Spumante Doc Metodo Classico.
Per maggiori informazioni: www.cantinadellavolta.com