Grappa: corso online per aspiranti assaggiatori

193

Il Covid ci chiude in casa? Allora il corso per aspiranti assaggiatori di grappa e acquaviti si sposta sul web e, grazie alle piattaforme video, da Catania arriva in tutta Italia.

Succede in Sicilia, dove i docenti delle sedi di Catania, Modica, Siracusa e Vittoria di Anag (Associazione Nazionale Assaggiatori Grappa e Acquaviti) dopo il successo del primo pionieristico esperimento online di ottobre – primi in Italia ad organizzare un corso di degustazione a distanza, seguito da 15 persone – stanno raccogliendo le iscrizioni per il secondo, in partenza il 7 dicembre e che tra gli allievi pronti a collegarsi via web, vede già anche pugliesi e calabresi.
In programma cinque lezioni online in fascia serale (dalle 20.30 alle 22.30 il 7/9/11/14/16 dicembre) per conoscere da vicino il mondo della grappa che, stando ai numeri raccolti da Anag Sicilia, raccoglie sempre più appassionati e curiosi anche nell’isola.

“Siamo molto impegnati nella formazione – spiega Maurizio Molinaro, commissario della Delegazione ANAG di Catania – e nella divulgazione del “bere sano e consapevole”, puntando sulla qualità del distillato. Se è vero che crescono i consumatori di grappa, utilizzata di frequente anche nella mixology, ovvero l’arte dei bartender che la aggiungono come ingrediente negli aperitivi più innovativi, come Anag ci siamo posti l’obiettivo di far conoscere ai nuovi potenziali consumatori le produzioni d’eccellenza. Con un duplice risultato: diffondere la cultura del bere bene e al contempo valorizzare il lavoro di produttori italiani che curano in maniera meticolosa tutte le fasi: in vigna, in cantina e in distilleria”.

Proprio la Sicilia, di recente, ha visto un cospicuo parterre di produttori di grappe da vitigni autoctoni aggiudicarsi i primi premi all’edizione 2020 dell’Alambicco d’Oro, prestigiosa competizione dedicata ai distillati della grappa che in giugno ha selezionati fra i migliori sette distillati “Made in Sicily”.

Come si partecipa? Dopo l’iscrizione i partecipanti riceveranno a domicilio il materiale didattico, la valigetta con 5 calici da degustazione e 20 campioni di grappe da degustare al termine delle lezioni. A far da guida, sebbene a distanza, sono i docenti e gli assaggiatori Anag delle quattro città siciliane. Le iscrizioni sono aperte fino al 30 novembre, scrivendo all’indirizzo mail anagcatania@hotmail.com oppure contattando i numeri 335-6299100, 334-6124105 e 328-3435014. I corsi Anag on line saranno ripetuti a partire dal 2021 anche su base nazionale, coinvolgendo nelle lezioni e nelle degustazioni docenti e prodotti espressione delle varie regioni.

Il corso on line è di primo livello e prevede la consegna di un attestato di partecipazione propedeutico all’accesso ai corsi Anag di secondo livello, che prevedono un esame finale e il rilascio della patente di assaggiatore. L’iniziativa, alla sua seconda edizione nell’arco di poche settimane, sta riscuotendo interesse e partecipazione ed è rivolta a consumatori e appassionati di grappa e distillati, ma anche a operatori del settore ricettivo. Attraverso le lezioni condotte dai docenti Anag, infatti, sarà possibile per tutti conoscere il mondo “spiritoso” con un assaggio più attento e consapevole e promuovere la “cultura del buon bere” che caratterizza le attività dell’associazione puntando sulla qualità piuttosto che sulla quantità del prodotto nel bicchiere.

Il programma del corso. La prima lezione sarà dedicata alla conoscenza di Anag e della scheda adottata nella degustazione di grappa e acquaviti che sarà utilizzata negli appuntamenti successivi. Gli incontri proseguiranno, poi, approfondendo i principi dell’assaggio consapevole attraverso vista, olfatto, retrolfatto e gusto; le origini e le norme della produzione di grappa e acquaviti d’uva e delle tecniche di distillazione; l’unicità della grappa come acquavite 100 per cento italiana. L’ultima lezione sarà dedicata alla “cultura del buon bere”, per conoscere meglio l’alcol e i suoi limiti e promuovere un consumo consapevole.