In Trentino la Primavera si festeggia con “Gemme di Gusto”

165

Trekking nella natura, visite tra i filari, degustazioni, aperitivi al tramonto e molto altro per una cinquantina di appuntamenti che toccano la Valle dei Laghi, il Lago di Garda, la Vallagarina, la Piana Rotaliana, la Valle di Cembra e la Valsugana, passando per Trento.

In cerca di iniziative all’aria aperta tra natura ed enogastronomia? Non c’è che l’imbarazzo della scelta con la nuova edizione di Gemme di gusto (GEMME DI GUSTO | Strade del Vino del Trentino (tastetrentino.it)), la rassegna della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino nata per accogliere la bella stagione.

L’appuntamento è durante tutti i weekend di maggio, a partire dal primo del mese, con passeggiate tra i filari, trekking guidati e degustazioni di eccellenza, da vivere in giornata o all’interno di lunghi fine settimana, per godere a pieno dei colori, profumi e sapori che caratterizzano questo rigoglioso momento di rinascita.

Diverse le proposte che si ripetono durante tutto il periodo. Una di queste è Pic-nic vivi la vigna, in programma ogni venerdì, sabato e domenica del mese, alle 11.00, sulla collina di Trento: gli ospiti riceveranno un plaid e un cesto con una selezione di delizie food accompagnate da una bottiglia della cantina e potranno scegliere il punto migliore per gustare queste prelibatezze tra i vigneti della tenuta. Solo di venerdì (6, 13, 20, 27 maggio), alle 10.00, alle 14.30 e alle 16.30, a Isera, prende invece vita Marzemino e dintorni, percorso alla scoperta del territorio con visita in cantina, passeggiata con degustazione in vigneto e finale in vinoteca, con una selezione di prodotti food in assaggio. Tutti i venerdì e sabato del mese (6-7, 13-14, 20-21 e 27-28), si organizza Spirito di Primavera: una giornata di primavera alla scoperta dello Chardonnay, attraverso una visita guidata dapprima in distilleria a Nogaredo e quindi in cantina a Arco con finale a tavola, in agriturismo, con un pranzo che esalterà le evoluzioni di quest’uva, dalle bollicine Trentodoc al vino fermo, fino ad un’elegante e morbida grappa.

Weekend dopo weekend sono tante le iniziative che si susseguono. Si parte domenica 1 maggio con Calendimaggio a Nogaredo, che prevede spettacoli, mostre, proposte enogastronomiche e percorsi esperienziali per tutti: dalla passeggiata con l’esperto di erbe medicamentose all’anello di corsa in montagna, dal trekking tra i viottoli di campagna alla passeggiata per famiglie fino a Rovereto.

Il fine settimana successivo protagonista è il principe dei vini rossi trentini, con la mostra Alla scoperta del Teroldego: da venerdì 6 a domenica 8 maggio, nella bellissima e storica cornice di Palazzo Conti Martini, a Mezzocorona, si terranno degustazioni, escursioni, masterclass ed approfondimenti accompagnati dalle proposte culinarie di alcuni chef locali. Poco distante, nelle stesse giornate, a San Michele all’Adige, ancora riflettori accesi su questa eccellenza, con Teroldego al masetto: alle 11.00 o alle 15.00 si verrà accolti nel pergolato, per poi essere accompagnati prima al Giardino dei Profumi e infine alla cantina sotterranea e alla bottaia con degustazione finale di Teroldego Rotaliano. E ancora, sempre in tema, domenica 8 maggio l’appuntamento è con Dalla Paganella alla Rotaliana. Di cantina in distilleria tra Teroldego ed eccellenze locali: una giornata da vivere in autonomia a piedi o in bici per scoprire le cantine e distillerie di Mezzocorona, incontrando produttori e ristoratori e visitando vigneti e aziende. Ad ogni fermata, si degusteranno due vini, abbinati ad una proposta gastronomica di un ristoratore locale. Sabato 7 maggio, invece, a Grumes di Altavalle c’è un’iniziativa per tutta la famiglia: Bimbi in spalla. Si tratta di una passeggiata enogastronomica da fare anche con bambini più piccoli, in fascia o nello zaino, accompagnati da una guida specializzata alla scoperta dei boschi e dei sentieri della zona, con golose tappe.

Venerdì 13 maggio ci si sposta invece in Valsugana, a Castelnuovo, con Calici al tramonto, degustazione con visita della cantina al calar del sole (18.30), mentre sabato 14 maggio, alle 11.00, si torna in Valle di Cembra, a Giovo, per La viticoltura è un film dove, accompagnati da un agronomo, si scopriranno le interazioni tra suolo, ambiente e vitigno, con immancabile degustazione enogastronomica finale godendo di una vista panoramica sulla valle, mentre alle 14.30, nella vicina Segonzano, è la volta di Cammini di storia e di vini pregiati: trekking lungo il Sentiero Europeo E5, dalle rinomate Piramidi fino al Castello di Segonzano fino ad una cantina storica, con degustazione di vini e prodotti locali. Lo stesso giorno, e in replica sabato 28 maggio, l’appuntamento è con I coltivi della Nosiola: a partire dalle 14.00, visita ad uno spazio espositivo dedicato al Vino Santo e poi passeggiata tra i filari verso Calavino con merenda finale presso una cantina della zona. Domenica 15 maggio, dalle 9.00 in poi, a Nogaredo, va in scena Tra i profumi della terra, tour a passo libero che dal Giardino dei Ciliegi a Palazzo Lodron si snoda lungo il Sentiero delle Calende, toccando tutte le frazioni del comune per un totale di 6 tappe dove gustare golose proposte enogastronomiche del territorio.

Da venerdì 20 a domenica 22 maggio, e in replica da venerdì 27 a domenica 29 maggio, alle 17.00, Giovo ospita Esperienza sensoriale sul far della sera, che prevede un’emozionante passeggiata nel vigneto con vista panoramica sulla Valle dell’Adige e una degustazione enogastronomica in cantina, utilizzando i 5 sensi. Altri tre, poi, gli appuntamenti per sabato 21 maggio. Il primo, ore 9.00 a Riva del Garda, è Sentieri del gusto, tra vigneti ed oliveti dell’Alto Garda, nella zona attorno a Varone e finale di degustazione presso la nuovissima Galleria del Gusto. Poco più tardi, alle 9.30, a Patone di Isera è invece in programma Primavera gusto fragola, una passeggiata tra i filari di questi frutti simbolo della primavera insieme all’agricoltore con finale in azienda per aperitivo a base di prodotti enogastronomici delle aziende locali e di un brindisi con fragole e bollicine. Sempre nel borgo lagarino, dalle 15.00 in poi, va in scena Naturalia ad Isera, con un tour guidato nel centro storico alla scoperta di giardini segreti celati solitamente da mura e cancelli, dove verranno servite delizie locali, e finale a Palazzo Fedrigotti con un concerto a cura dell’Associazione Filarmonica di Rovereto.

Venerdì 27 maggio, alle 17.00, si aprono le porte del Giardino dei Ciucioi di Lavis per Giardino di-vino, un aperitivo sul far del tramonto per conoscere i segreti di questa suggestiva location con degustazione di vini tipici del passato e del contemporaneo, mentre sabato 28 maggio, alle 17.00, Verla di Giovo aspetta tutti i wine lovers per Aperitivo primaverile, che prevede visita in cantina, degustazione e originale abbinamento con gelato artigianale a base di prodotti trentini, in versione salata. Gemme di gusto e il mese di maggio si chiudono infine, come tradizione, con Cantine aperte, sabato 28 e domenica 29 maggio, la manifestazione che quest’anno festeggia i 30 anni di attività e che coinvolge numerose realtà su tutto il territorio.

Gemme di gusto è una rassegna che fa parte delle manifestazioni enologiche provinciali ed è organizzata in collaborazione con il Consorzio La Trentina e il supporto di BIM Brenta, Comunità della Valle dei Laghi e BIM Sarca.

#gemmedigusto #trentinowinefest #stradavinotrentino
GEMME DI GUSTO | Strade del Vino del Trentino (tastetrentino.it)