MSC Crociere: le degustazioni di maggio firmate Christophe Le Cras

939

Il Corporate Chef francese CHRISTOPHE LE CRAS apre le porte della sua cucina svelando il segreto di alcuni dei piatti più richiesti, serviti nei ristoranti principali a bordo delle 19 navi

Gli ospiti delle navi MSC Crociere hanno davvero l’imbarazzo della scelta. A bordo nemmeno si contano le proposte culinarie in linea con gli standard più elevati del settore ristorazione. Insieme a una cucina mediterranea più tradizionale è davvero nutrita la proposta di ristoranti a tema, come ad esempio The Butcher’s Cut vera steakhouse in stile americano che offre i migliori tagli di carne; Il Kaito Sushi Bar per gli amanti della cucina giapponese e ancora il Kaito Teppanyaki, progetto sapientemente sviluppato per ammaliare i viaggiatori grazie a una cucina aperta che consente di ammirare gli chef all’opera nel corso della creazione delle gustose pietanze. L’Ocean Cay Seafood Restaurant è invece la casa di chi è in cerca di raffinate creazioni a base di pesce fresco. Di recente apertura anche Hola! Tacos & Cantina, un nuovo ristorante di street food di ispirazione latino-americana. Ultimo ma non meno importante, la meravigliosa miscela di cucina vietnamita e francese disponibile all’interno di Indochine.

Il Corporate Chef di bordo Christophe Le Cras

1) CIOPPINO –ZUPPA DI PESCE, COZZE E VONGOLE IN SALSA DI POMODORO LEGGERMENTE SPEZIATA, CROSTINI ALL’AGLIO

Soffriggere la cipolla tritata (10 g), l’aglio ( 3 g) e il sedano a cubetti (10 g) in olio d’oliva (6 ml), unire gli anelli di calamari (30 g) e le vongole (20 g), mescolare bene e far rosolare per 1 minuto, poi sfumare con il vino bianco ( 10ml), ridurre della metà, unire il pomodoro pelato (80g), portare a ebollizione poi unire il brodo di pesce (120 ml).

Condite con sale e peperoncino ( 1 g), aggiungete una foglia di alloro e fate cuocere a fuoco lento 5 minuti.

Aggiungere le capesante (30 g), i gamberi (30 g) e il nasello (45g), bollire a una temperatura di 63°C per almeno 15 secondi.

Cuocere a vapore le cozze intere (10g) fino a cottura e apertura.

Servire il cioppino con i crostini all’aglio (20g).

Aggiungere le cozze, cospargere di prezzemolo tritato (1 g) e aggiungere un rametto di prezzemolo per guarnire.

2) TAGLIATELLE UDON – CON VERDURE E GERMOGLI CROCCANTI, SALSA DI SOIA

Pulire e lavate tutte le verdure ( 20g di cipolle, sedano, carote, porri) e tagliare a rombi. Sbollentate i fagiolini (15g)e tagliateli a metà. In una padella fate soffriggere l’aglio (3g) e lo zenzero tritato(5g) con l’olio. Aggiungere la salsa di soia (10ml), il brodo di verdure (100 ml) e il miele (5g). Bollire e addensare con la fecola di patate (5g).

Ammollare la pasta Udon in acqua tiepida, per almeno un’ora.

In il wok ben caldo con un po’ di olio (15ml), fate rosolare le verdure al dente, aggiungete li pasta udon (80g) e fate saltare il tutto. Cospargere con la salsa. Servire e guarnire con germogli di soia (8g) e lo scalogno tagliato (5g)

3) VELLUTATA DI CECI CON OLIO D’OLIVA E ROSMARINO – POLPO ARROSTO

Mettere a bagno i ceci secchi (30 g) in acqua (150ml) per una notte.

Soffriggere le verdure ( 5 g di sedano carote e cipolle a cubetti) in olio di oliva (5ml)con aglio (0.5 g) alloro (1pz) e rosmarino (0,25 g), aggiungere i ceci, versare l’acqua e lasciar cuocere a fuoco lento fino a quando i ceci sono cotti, quindi frullare aggiungendo l’olio d’oliva e condire con sale e pepe.

Cuocere il polpo (30g) in acqua bollente fino a quando non sarà cotto a una temperatura interna di 63°C. Una volta cotta, toglierlo dall’acqua e farlo raffreddare.

Eliminare la pelle e tagliarlo a rondelle, quindi saltarlo in padella con olio d’oliva.

Preparare l’emulsione con olio d’oliva e basilico (2g) e condire il polipo.

Servire la zuppa guarnita con polpo marinato e uno stelo de rosmarino fresco (0,25g).

AUTORERedazione
Articolo precedenteProWein: protagonista il Consorzio delle Venezie, DOC del Pinot grigio
Articolo successivoSostenibilità e tutela ambientale: continua l’impegno di Gin Canaïma