Un soldo bucato, fiaba musicale di Luigi Capuana inaugura la stagione di Sala Futura

327

Al via la Stagione Sala Futura 2023. Dal 3 al 6 gennaio (ore 18) andrà in scena Il soldo bucato, fiaba musicale ispirata al racconto di Luigi Capuana, nella cui variegata produzione letteraria le fiabe occupano un posto di grande risalto. A firmarne la regia Giuseppe Bisicchia e Massimo Giustolisi, nati professionalmente nella Scuola del Teatro Stabile, e da dieci anni protagonisti della scena teatrale catanese con la Compagnia Buio in Sala. Uno spettacolo adatto ai ragazzi ma, per la sua poetica, anche agli adulti.

“La scelta di aprire la stagione di Sala Futura con una fiaba musicale – dice il direttore Luca De Fusco – è dettata dal fatto che siamo ancora nel periodo delle feste natalizie in cui le famiglie tendono a stare di più insieme. E quindi mi piaceva l’idea di portare a teatro genitori e figli”.

La storia racconta di un regno governato da un sovrano avido e tiranno, una povera donna è costretta a nascondere il figlioletto per evitare di pagare troppe tasse. Ma il neonato non fa altro che piangere e nessuno capisce il perché, fino a quando non interverrà un saggio e potente mago che intreccerà il destino della povera madre proprio con quello del re. E il soldo bucato? Se nell’immaginario collettivo “non valere un soldo bucato” equivale a valere nulla, in questa fiaba quest’oggetto misterioso sarà il simbolo del sovvertimento dei valori: non basta, infatti, avere una corona sulla testa e nobili origini per stare al di sopra della legge e della morale, ma solo il duro lavoro, la generosità e l’attenzione nei confronti dei più deboli, conferiscono il più alto dei titoli che si possano meritare.

LOCANDINA

dal 3 al 6 gennaio 2023

IL SOLDO BUCATO

Fiaba musicale ispirata al racconto di Luigi Capuana

drammaturgia Giuseppe Bisicchia

musiche originali e arrangiamenti Ettore D’Agostino

movimenti coreografici Massimo Giustolisi

scene e costumi Laboratorio Teatro Stabile di Catania

regia Giuseppe Bisicchia e Massimo Giustolisi

con Raffaella Bella, Giuseppe Bisicchia, Giuseppe Brancato, Daniele Bruno, Massimo Giustolisi, Marina Puglisi

e con Federica Fischetti, Giulia Rizzo, Giada Romano, Graziana Spampinato allievi di Buio in Sala

produzione Teatro Stabile di Catania

Biglietti in vendita al Teatro Verga e da un’ora prima dello spettacolo a Sala Futura

Costo

Intero 12 euro

Ridotto 10 euro

(CREDITI FOTO: ANTONIO PARRINELLO).

AUTORERedazione
Articolo precedenteTurismo, un nuovo sito di informazioni per chi visita Catania
Articolo successivoAeroporti: Trapani, quasi un milione di passeggeri. Chiude il 2022 a +108% rispetto al 2021