Guido Berlucchi tra le cantine più sostenibili d’Italia: parola de L’Espresso

345

La cantina pioniera della Franciacorta riceve
Tre Foglie Verdi e il titolo di Cantina Verde 2023:
il massimo riconoscimento della Guida in ambito di Sostenibilità

Borgonato in Franciacorta – Guido Berlucchi, cantina creatrice del primo Metodo Classico in Franciacorta e promotrice di un intero territorio vitivinicolo, è stata premiata Cantina Verde 2023 nel corso della presentazione della nuova Guida L’Espresso I 1000 Vini d’Italia 2023 ricevendo “3 Foglie Verdi”.

L’edizione 2023 della guida, curata da Luca Gardini, si propone come rivoluzionaria sotto molti punti di vista: a partire dall’uscita anticipata in Giugno, passando per la grafica innovativa e ricca di immagini, fino ad arrivare a una serie di icone utili a guidare il lettore verso le attività collaterali delle cantine (un’icona per l’ospitalità, una per gli abbinamenti, per la sostenibilità, ecc.).

Fra le novità inserite nella guida di quest’anno, una nuova sezione in cui L’Espresso e Kon Group – società specializzata nella consulenza di Corporate Finance, Performance Management e Sviluppo Strategico e nell’assistenza continuativa alla clientela – riconoscono e premiano gli sforzi compiuti dalle cantine più sostenibili attraverso l’attribuzione di una, due o tre foglie verdi a seconda del livello di impegno riscontrato in ambito di sostenibilità:

Una Foglia: indica un’azienda sostenibile dove sono stati avviati percorsi verso la sostenibilità.
Due Foglie: indicano un’azienda a Sostenibilità Avanzata in cui si sviluppano con consapevolezza e strumenti le tre dimensioni ESG .
Tre Foglie: premiano un’azienda in cui la sostenibilità è integrata nel modello di business.

Il titolo di Cantina Verde (Tre Foglie) è rivolto alle aziende vitivinicole incluse nella Guida che si impegnano a integrare i principi di sostenibilità nel proprio modo di fare impresa. Il premio viene assegnato a seguito di una scrupolosa analisi dei processi intrapresi dalle aziende per analizzare e mitigare il proprio impatto sociale e ambientale nei diversi ambiti di analisi degli aspetti ESG (Environmental, Social, Governace), a cui è stato integrato il valore dell’Autenticity (trasparenza nella comunicazione ai consumatori finali).

“La Cantina Guido Berlucchi ha raggiunto il massimo punteggio ottenibile in questa guida grazie ad una attività costante che dimostra una altissima attenzione a tutte le dinamiche della sostenibilità.” Spiega Francesco Ferragina Presidente di Kon Group“ Questo risultato è sicuramente frutto di molti anni di investimenti ma anche di un elevato livello culturale che ha consentito di pervadere l’intera organizzazione, dal vertice ai collaboratori ed agli stakeholders, di quegli elementi che contribuiscono al benessere della collettività per le generazioni future continuando ad offrire un prodotto sempre più apprezzato dal mercato. La Guido Berlucchi è la dimostrazione che la Sostenibilità è fondamentale per la costanza qualitativa e per una buona gestione aziendale”:

“I valori della Guido Berlucchi sono da sempre incentrati sulla sostenibilità in tutte le sue forme e sull’attenzione alla custodia e cura della Franciacorta, la nostra terra, che nel 1961 ci ha regalato la prima annata di un vino che è ritenuto oggi il più esclusivo metodo classico italiano”. Racconta Cristina Ziliani, Responsabile Media Relations, nonché con-proprietaria dell’azienda. “Dal 2019 abbiamo iniziato a documentare i nostri sforzi attraverso un Report di Sostenibilità non solo per rilevare i traguardi raggiunti, ma anche e soprattutto per evidenziare gli ambiti in cui abbiamo ancora margine di miglioramento. Siamo estremamente orgogliosi che il nostro impegno sia stato riconosciuto da una delle guide più rilevanti nel campo dell’enologia e continueremo ad impegnarci per avere un impatto sempre più positivo sul nostro territorio e sulla comunità che ci vive e lavora”.

AUTORERedazione
Articolo precedenteTrame di Vite: il Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG si racconta
Articolo successivo“Red Montalcino”: il 15 luglio torna l’evento alla Fortezza medievale