Brescia: inaugura Stupor Mundi Jazz Club and Restaurant

742

E’ stato inaugurato lo scorso 4 Giugno a Brescia, in via Sant’Orsola 82/E, Stupor Mundi Jazz Club and Restaurant. “Stupor Mundi” ovvero “Meraviglia del mondo”, come l’appellativo attribuito all’imperatore e re di Sicilia, Federico II di Svevia, per la visione lungimirante e la sua grandissima curiosità intellettuale. Così la nuova location promette, e mantiene, “meraviglie” per chi desidera armonizzare l’esperienza gastronomica con le suggestioni culturali. Uno spazio di 1.500 mq, ricavato da un ex calzificio dismesso, con ristorante, bar, palco concerti; arredo fusion e una capienza, secondo le norme Covid, di 80 persone a serata. Curano la cucina gourmet gli chef blasonati Marco Cozza (tra l’altro concorrente, qualche anno fa, alla trasmissione “4 Ristoranti”) e Andrea De Carli, riconosciuti dalla guida Gambero Rosso.

Il nuovo brand è lanciato sul mercato dalla società bresciana SMG Meeting, specializzata in servizi di ristorazione e catering di alto livello, che si è tra l’altro aggiudicata l’appalto per il banqueting del Consiglio regionale per il triennio 2020-2022. Il periodo complicato, e le prolungate chiusure a causa della pandemia, hanno fatto slittare di mesi il progetto nato da un’idea dell’imprenditore bresciano Luca Moretto, titolare di Studio Moretto Group, multinazionale di servizi linguistici fondata nel 1996 (con sede al prestigioso Crystal Palace, nella city di BresciaDue), oggi affiancato dalla direttrice generale e socia Rosario Estella Fernandez. Moretto ed Estella Fernandez hanno però deciso di gettare “il cuore oltre l’ostacolo” e lanciarsi con molto entusiasmo ed una buona dose di coraggio in questa nuova avventura, nella convinzione che sulla “ripartenza” si debba investire e che a Brescia mancasse un punto di riferimento per adulti e giovani dal “palato fine”, per quanto riguarda sia la musica, sia la cucina.

Auspicando che il peggio sia ormai alle spalle e si vada verso una nuova dimensione di luce, Luca e Rosario hanno quindi alzato il sipario su quello che si presenta come un ristorante-teatro, pronto ad ospitare l’uomo e la sua anima, offrendo esperienze di grande gastronomia, accompagnate da musica e poesia per nutrire il lato più profondo.
Alla preview per la stampa, seguita dall’inaugurazione su invito, è intervenuto l’Assessore al Commercio ed alle Attività Produttive del Comune di Brescia, Valter Muchetti, il quale ha commentato: “Un locale che non c’era, e di cui si sentiva la mancanza, che va ad arricchire il livello dell’offerta enogastronomica e culturale in una città che punta ad un livello sempre più alto nel turismo, nel food e nell’intrattenimento di qualità; in vista dell’appuntamento del 2021 che vedrà Brescia, con Bergamo, Capitale della Cultura”. Simona Tironi, Vicepresidente Sanità e Politiche sociali della Regione Lombardia, la cui presenza era annunciata ma impossibilitata ad esserci, ha inviato il suo messaggio: “Tornare alla vita, tornare ad inaugurare, tornare a dare concretezza a nuove progettualità fatte di ottimismo e bellezza. In questo inizio di giugno, nel quale abbiamo appena salutato una Festa della Repubblica di ottimismo per la discesa dei contagi, l’efficacia della campagna vaccinale e, finalmente, la possibilità di riprendere la nostra vita e le nostre attività, un’occasione come quella dell’inaugurazione di Stupor Mundi è preziosa per tornare ad assaporare il gusto delle cose buone e belle. Grazie per quest’aria di freschezza e per questo spirito di rilancio che deve caratterizzarci tutti. Abbiamo un grande futuro da scrivere, la giusta dose di meraviglia non deve mancare. In bocca al lupo!”.

Stupor Mundi Jazz Club and Restaurant sarà aperto per tutto il mese di Giugno e Luglio, il venerdì sera, con musicisti di calibro internazionale. Nella serata inaugurale si è esibito il “Valerio Abeni Standard Trio”, con Andrea Pimazzoni, Giulio Corini, Valerio Abeni. “È solo l’inizio – ha dichiarato Luca Moretto –: crediamo fortemente in questo progetto. In autunno si partirà a pieno regime, e ci saranno molte sorprese”.

Genesi del progetto. Tutto parte dalla maison gastronomica e artistica di SMG Meeting, che ha base a Milano (Via Boccaccio, 35) e a Brescia, dove operano gli chef blasonati Marco Cozza ed Andrea De Carli (ex patron del ristorante Rose Salò), tra i migliori under 30 d’Italia. Il quartier generale è il grande laboratorio gastronomico innovativo, un hub di circa 1.500 mq sito nella zona di Sant’Eufemia, a poca distanza dal Museo della Mille Miglia, che affonda radici nella storia e nel territorio. “L’attenzione alla qualità è la cifra del nostro lavoro. Anche in un periodo in cui il settore è stato colpito da misure per l’emergenza sanitaria, non abbiamo smesso di pensare al futuro – afferma Luca Moretto –. Stupor Mundi, la nostra maison gastronomica e artistica, è stata concepita per esaltare la bellezza e la meraviglia della Madre Terra. Sarà anche promotore di sostenibilità, come dimostra l’accordo che abbiamo stretto in Perù con realtà locali per importare nel laboratorio bresciano prodotti nati dall’agricoltura sostenibile nella Foresta Amazzonica, promuovendo un circolo virtuoso tra produttori e consumatori”. In questo clima matura l’idea di aprire lo Stupor Mundi Jazz Club and Restaurant, sempre nella location di Brescia: un locale candidato a diventare il nuovo tempio della musica, non solo bresciano, dove si esibiranno nomi di rilievo internazionale nel panorama della musica jazz e blues. Il ristorante porta in scena tutte le prerogative della gastronomia Stupor Mundi: un luogo raffinato, con elementi d’arredo originali e affascinanti; spazi, atmosfere, piatti eccellenti accompagnati da ottima musica. Stupor Mundi si proporrà anche come un laboratorio a porte aperte per i giovani artisti, che vogliano sperimentare, fare ricerca, crescere e far crescere la cultura dei territori senza confini. Insomma, un progetto unico.
Chef con il cuore. Marco Cozza e Andrea De Carli, riconosciuti nel 2019 da Guida Gambero Rosso tra i 30 migliori giovani chef in Italia, sono originari della provincia di Como e, dopo aver frequentato assieme l’Istituto Alberghiero Gianni Brera, hanno sviluppato esperienze formative di prestigio presso il Ristorante Del Cambio di Torino e l’Albereta di Gualtiero Marchesi. Tuttora condividono la filosofia del grande Maestro, sempre attento al rispetto verso le materie prime e la loro più pura valorizzazione. I due chef mettono il cuore in quello che fanno e si vede: ne consegue l’ideazione di piatti unici, fatti con ingredienti locali, ricercati con attenzione e caratterizzati da sapienti accostamenti, che si svelano a ogni assaggio. Il loro sistema di lavoro presso la maison Stupor Mundi è certificato ISO 9001, a completa garanzia del cliente. A Cozza e De Carli è affidata poi la rigorosa certificazione interna della qualità dei prodotti, denominata Progetto Zero, disciplinata da norme tecniche stringenti e ispirata alla ricerca radicale dell’essenza, dell’origine, del punto zero da cui tutto inizia e in cui tutto confluisce.
I servizi. “Stupor Mundi” ha l’ambizione di essere un progetto articolato, che si va man mano arricchendo di nuovi tasselli e nuove esperienze. Sono già attivi, da molto prima di inaugurare lo Stupor Mundi Jazz Club and Restaurant, i servizi di catering e banqueting Stupor Mundi, con menù selezionati dagli chef e frutto di sapienti interconnessioni gastronomico-culturali, che coniugano cucina etnica e tipicità territoriali, filiera etica (il lavoro avviene rispettando il massimo controllo etico e sanitario della filiera produttiva, tramite un processo che inizia nel sito di produzione agricola, continua nel laboratorio gastronomico e, all’occorrenza, viene finalizzato nel luogo dell’evento in cui è richiesto il servizio) e fantasia d’artista allo stato puro. I maestri Cozza e De Carli portano in scena preparazioni che declinano maestrìa italiana e culture gastronomiche internazionali, come quella amazzonica e peruviana, in un mix ineguagliabile di memorie, sapori antichi e sperimentazione. A questo innovativo servizio d’alta gamma, s’affianca il più “tradizionale” Moretto Catering, pure improntato alla massima qualità, con cui già la società ha segnato importanti traguardi, come gli allestimenti di catering e banqueting per Expo Milano 2015. Un altro settore speciale è Wedding and Events: Stupor Mundi permette agli sposi di allestire il matrimonio più emozionante, realizzando per loro un sogno da ricordare per tutta la vita. Nulla è lasciato all’improvvisazione ed ogni aspetto curato nei minimi dettagli, dall’apparecchiatura al catering, dagli allestimenti all’intrattenimento, con visite, degustazioni e prove di ogni tipo. Il brand presenta inoltre menù per le più svariate tipologie di eventi aziendali, quali cene e convention, con uno staff che si occupa di ogni aspetto tecnico-organizzativo, dagli impianti illuminotecnici e audiovisivi di sala, alla perfetta mise en place della tavola, fino alla somministrazione delle pietanze mediante camerieri e sommelier di altissimo livello.