Mancanza di pasticceri? Il direttore MAG: “Li formiamo noi”

102

PALERMO – Cercasi pasticcieri a Palermo. Anche il settore dolciario, come la ristorazione e l’hotellerie, soffre per la mancanza di personale specializzato. Pasticcieri, aiuto pasticcieri, esperti di lievitati e di gelato sono difficili da trovare in città e così gli specialisti del settore corrono ai ripari affidandosi ad un corso di formazione specializzato. “Il nostro non è un mestiere che si improvvisa – spiega Giuseppe Amato, direttore della Mag e miglior pasticcere al mondo 2021 –. Per diventare esperti servono anni di lavoro in laboratorio ma è fondamentale avere delle solide basi da cui partire e sulle quali costruire la propria professionalità”.

“Tutte le volte che abbiamo bisogno di un pasticciere, è complicatissimo trovarne uno formato a dovere, che sia motivato, che abbia voglia di mettersi in gioco – aggiunge Santi Palazzolo, pasticcere dell’anno 2018 dell’Ampi, l’Accademia maestri pasticcieri italiani e proprietario dell’omonima pasticceria a Cinisi, nel palermitano – invece abbiamo bisogno di giovani che abbiano voglia di imparare un mestiere bellissimo”.

Da una richiesta del mercato locale nasce dunque l’idea di dar vita ad un corso di alta formazione in pasticceria, con 150 ore di lezione e 320 ore di stage, aperto ai giovani e a quanti desiderano iniziare un percorso professionale d’eccellenza sotto la guida di un corpo docenti d’eccezione. Ad organizzarlo è la MAG, Master Academy Antonino Galvagno, l’Accademia di gelateria, pasticceria e cucina di Palermo, intitolata all’imprenditore palermitano che ha contribuito alla diffusione della tradizione gelatiera e pasticcera siciliana nel mondo con prodotti innovativi e di alta qualità.

Il corso sarà un viaggio nel mondo della pasticceria professionale fatto con i maestri pasticcieri: Giuseppe Amato, Santi Palazzolo, Salvatore Cappello, Giovanni Catalano, Mario Arculeo, Francesco Palumbo, Nino De Pasquale, Daniele Iacona, Alessandro Scordì.
Le lezioni prenderanno il via a settembre e verteranno su lievitati da prima colazione, bignè, mousse, decorazioni, passando per torte classiche, dolci nazionali e internazionali, pasticcera salata, gelato, solo per citare alcuni moduli.

“Il nostro obiettivo – spiega Amato – è quello di dare agli aspiranti pasticcieri una formazione completa che poi potranno spendere nel mondo del lavoro. Per questo abbiamo pensato a moduli a misura di allievo, con un massimo di dodici partecipanti per classe, per garantire assoluta professionalità e la possibilità di sviluppare competenze e abilità adeguatamente seguiti da docenti che rappresentano l’orgoglio della pasticceria palermitana”.

Le lezioni tratteranno una parte teorica ma ci sarà, soprattutto, una parte pratica che si svolgerà nei laboratori all’avanguardia della MAG. L’Accademia vanta, infatti, aule attrezzate con le ultime tecnologie che garantiscono assoluta funzionalità. Per info MAG – Master Academy Antonino Galvagno – Home (masteracademygalvagno.it).