La nuova edizione di TEN – TERRASINI EVENT NIGHT

371

Dopo il grande successo delle prime due edizioni del TEN – Terrasini Event Night, sempre nell’ottica di una politica di promozione del territorio siciliano, lo chef Giuseppe Costa del ristorante 1 stella Michelin “Il Bavaglino” a Terrasini (PA) sarà nuovamente il motore nell’organizzazione dell’evento alla sua terza edizione, la prima dopo il periodo di limitazioni dovute al covid, che si svolgerà il 25 settembre p.v. a Terrasini tra le vie del quartiere che ospita il locale di Giuseppe Costa, caratterizzato da edifici in conci di tufo e dalla posizione a strapiombo sul mare, con l’intento di ricreare l’atmosfera di una festa di paese.

L’edizione di quest’anno avrà come tema la sostenibilità ambientale e pertanto lo chef Costa ha voluto coinvolgere colleghi che sono stati insigniti dalla Guida Michelin della stella verde. Hanno aderito con entusiasmo Martina Caruso (ristorante “Signum” a Salina – ME), Davide Guidara (ristorante “I Tenerumi” a Vulcano – ME), Marco Bottega (“Marco Bottega Ristorante” a Genazzano – RM), Juan Quintero (“Poggio Rosso” a Castelnuovo Berardenga – SI), Marco Rispo (“Le Trabe” a Capaccio – SA), Riccardo Scalvinoni (“Il Colmetto” a Rodengo Saiano – BS), Francesco Stara (“Fradis Minoris” a Pula – CA) e Lorenzo Vecchia (“Ahimè” a Bologna).

La serata partirà con un cocktail di benvenuto e proseguirà con una cena nella quale gli chef coinvolti proporranno in degustazione un piatto sintesi della propria cucina sapientemente contaminato da elementi della terra che li ospita. Alla cena parteciperanno anche cantine e produttori a rappresentare enogastronomicamente la Sicilia tutta. A conclusione della serata, la festa da ballo vera e propria.
La manifestazione, che punta a contribuire al miglioramento della qualità dell’offerta turistica terrasinese con lo scopo di prolungarne la stagionalità coinvolgendo le strutture di ricezione, le aziende agroalimentari e le cantine del territorio, anche in questa edizione è stata dunque pensata come una grande festa, ma siccome non sarebbe festa senza un pensiero nei confronti di chi è meno fortunato, il ricavato della serata andrà in beneficenza all’Associazione “AMICI Italia” (www.amiciitalia.net) che si occupa di persone affette da Colite Ulcerosa e da Malattia di Crohn e dei loro familiari. Le cause che portano all’insorgenza di queste malattie sono sconosciute e al momento non esiste una cura che permetta la guarigione. L’associazione si propone di affrontare i problemi socio-sanitari posti dalle malattie infiammatorie croniche intestinali. AMICI Italia intende garantire un più sereno inserimento nell’ambito familiare e sociale ai malati cronici la cui condizione è sconosciuta all’opinione pubblica. Per questo è impegnata nel tentativo di fornire sostegno ma anche supporto concreto ai pazienti, attraverso attività di supporto psicologico gratuito in diversi centri di cura italiani, campagne di sensibilizzazione come “Invisible Body Disabilities”, realizzate per infrangere il muro di silenzio attorno ai pazienti affetti da MICI, sensibilizzando al contempo su tematiche meno riconosciute quali, appunto, le disabilità invisibili e promuovendo, anche con specifici finanziamenti la ricerca scientifica per la diagnosi e la cura delle malattie infiammatorie croniche intestinali che nel 25% dei casi colpisce pazienti in età pediatrica. L’associazione darà ampio risalto all’evento garantendo un’importante visibilità nella promozione di Palermo e della Sicilia, invogliando a visitare la città e l’isola in tutta Italia, e donerà il ricavato ai centri di cura del territorio.

Per completezza ti dico che nel cs ho dimenticato uno sponsor: Asc Handling Limited
Qualora si volesse partecipare alla serata, la donazione potrà essere effettuata attraverso il link:
https://amici.tv/3r7PzRI

Ricordiamo che gli importi versati all’associazione a titolo di liberalità (o donazione) si possono detrarre (o portare in deduzione dal reddito – il contribuente può scegliere). Al fine di godere del beneficio fiscale, i versamenti dovranno essere fatti tramite banca, posta o altro strumento tracciabile.

La serata non si sarebbe potuta ideare senza il sostegno e la collaborazione di:
Comune di Terrasini, Acqua Panna e Sanpellegrino, Agostino carni, salumi e formaggi dei Nebrodi, AIS Palermo, Alessandro di Camporeale, Associazione provinciale Cuochi e Pasticcieri di Palermo, Assuli, Atmosphere, Bruno Ribadi, Caravaglio, Casa Grazia, Chinnici fabbricanti di emozioni, Cottanera, Dago’ Dei Principi di Spadafora, Eccelsi Cibi, Dolomiti Ice, FUD bottega sicula Palermo, iDock, Longino&Cardenal, L’orto di Rosolino, Mangiapane Graphic Studio, Moak, My Sicily Wedding, Paolo Calì, Plasticonf, Serafica, Siggi, Tanqueray, Terre di Gratia, Thalas Glass Plates Design, Tornatore.

AUTORERedazione
Articolo precedenteArtisans of Taste 2023: Marco Giovani vince la III edizione
Articolo successivoAutunno, ecco il Falò: il rosso giovane di Lungarotti